pulizia-della-lingua

Perché bisogna pulirsi la lingua?

  • 5/5
  • 1 rating
1 ratingX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 100%

Quando pensi alla tua lingua, probabilmente la consideri l’organo che ti consente di sentire i sapori e impastare il cibo, difficilmente la identifichi come una delle possibili cause dell’alito cattivo. Oltre a problematiche gravi che richiedono l’intervento di un dentista, come carie e gengiviti, anche la mancata pulizia della lingua può infatti provocare alitosi, generando fastidio e imbarazzo.

 

 

 

Quando la lingua è causa dell’alitosi

La routine quotidiana dedicata all’igiene orale della maggior parte delle persone generalmente comprende solo la pulizia dei denti con spazzolino e dentifricio, tutt’al più accompagnati da filo interdentale e collutorio. In questo modo scongiurerai le carie, ma non pensare di aver eliminato le cause dell’alito cattivo. L’alitosi è infatti causata dai batteri che proliferano nel cavo orale, nutrendosi dei residui di cibo e producendo dei composti fosfati volatili, gas dall’odore non proprio piacevole.

I germi non si accontentano di vivere su denti e gengive, ma trovano nella superficie della lingua, ricoperta da un sottile strato di muco, l’habitat ideale nel quale vivere e moltiplicarsi. Per questo motivo la classica pulizia domestica è in grado di eliminarne solo il 25% circa: il resto dei batteri rimane sulla lingua, specialmente nella zona dell’attaccatura e vicino alla gola.

 

 

 

La corretta pulizia della lingua

Ora che sei convinto dell’importanza della pulizia della lingua, vediamo come effettuarla correttamente. Apri bene la bocca e tira fuori la lingua il più possibile, poi strofinala delicatamente con uno spazzolino su tutta la superficie. Alcuni modelli di spazzolino presentano dei rilievi sul dorso appositamente per “raschiare” la superficie della lingua rimuovendo muco e residui, ma se il tuo non li ha puoi utilizzarlo dalla parte delle setole.

Non dimenticare di pulire anche la zona dell’attaccatura della lingua e non preoccuparti se senti fastidio: con un po’ di costanza ed esercizio sparirà. Invece dello spazzolino, puoi utilizzare anche un nettalingua, che consente una pulizia più rapida. Per mantenere un’igiene orale impeccabile, tuttavia, è consigliabile rivolgersi al dentista almeno due volte l’anno per una pulizia dei denti professionale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie . Il non consenso porta al non corretto funzionamento di questo sito web. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi